MisterPOS logo PC

Superfesta 2019

Parliamo di una festo medio-grande con oltre 100 volontari che dura 1 settimana a cavallo di Ferragosto da più di 50 anni.

Abbiamo a disposizione 6 casse (3 in cassa centrale) e altre 3 presso gli stand-bar.

Il cassiere capo arriva un'ora prima dell'apertura:

  1. Va in cucina e raccoglie il Menù del giorno, va negli altri stand e verifica che tutti i piatti siano proponibili ai clienti.
  2. Torna in cassa e sul PC principale, trascrive il menù e incomincia a stampare il listino prezzi del giorno. Il listino è di oltre 100 articoli e varia di giorno in giorno. La funzione listino prezzi, fa in modo di stampare i singoli reparti e attacarli con lo scotch sulla casetta della cassa e nei vari punti strategici (oltre a poter consegnare il listino direttamente al cliente finale).

Si apre la cassa, i cassieri hanno la visione degli articoli disponibili, degli ingredienti e delle convenzioni (sconto atletica, buono spettacoli, menù del giorno). Un profilo utente dedicato permette, loro, di battere gli scontrini di propria pertinenza. Ci sono cassieri che preferiscono la tastiera, altri il mouse, altri il touchscreen e comunque tutti apprezzano la funzione RESTO.

Il cliente va in cassa, paga e ritira i ticket suddivisi per reparto:

  • il reparto BAR con le bevande
  • il reparto PIZZERIA con le pizza
  • il reparto CUCINA con i piatti del giorno, unito al contatore eliminacode
  • se è fortunato uno SCONTRINO FORTUNATO con il quale ritira una cartella tombola

Il cliente va nei vari reparti e ritira le ordinazioni. In cucina, la preparazione dei piatti non è immediata per questo consegna il ticket ad un cameriere che prepara il vassoio: i ticket vengono impilati in una griglia chiodata accanto a ciascun cuoco. Il cuoco impiatta e consegna i piatti al cameriere, che torna al bancone richiamando il numero d'ordine tramite barcode: in questo modo il numero viene proiettato a video eliminacode ed al altopoarlante. Il cliente ha in mano la matrice con il numero d'ordine che attesta la combinazione.

I cuochi della cucina campestre hanno a disposizone 3 PC portatili tramite i quali:

  • vedono la proiezione degli quantià degli articoli venduti
  • impostano il numero di pezzi disponibili e piatti esauriti
  • chattano con la cassa centrale

Il cliente torna al tavolo, si gode la cena e partecipa alla tombola.

 

Buoni consumazione per volontari

Abbiamo calcolato che almeno il 20% dei consumi sono dei volontari. E' gente che dedica il suo tempo a questa iniziativa, ci stà, ma anche questa cosa va tenuta sotto controllo.

Per evitare spiacevoli conseguenze, viene consegnato ad ogni capo reparto un blocchetto di "Buoni consumazione da cambiare in cassa" di vario tipo (con o senza bevanda, solo pizza, ...) stampati con MisterPOS.

Il volontario che ha ricevuto uno o più buoni si presenta in cassa, cambiandoli con i piatti desiderati: il cassiere batte l'ordine gratuito indicando implicitamente la causale (servizio bar, servizio spettacoli).

A fine festa, nella reportistica troviamo in chiaro tutti i dati di autoconsumo.

 

Ordine smartphone

I clienti in fila alla cassa (o comodamente seduti al tavolo), possono consultare il Menù e fare il preordine direttamente con il proprio smartphone. La procedura restituisce un codice d'ordine tramite il qualche pagare in cassa ed ottere i ticket per il ritiro dei piatti.

Sembrava una procedura per nerd ma è molto apprezzata da tutti.

 

Tombola

Il volontario che si occupa della tombola, ha a disposizione un PC tramite il quale stampa le cartelle secondo le esigenze della serata.

I numeri della tombola vengono estratti automaticamente e proiettati su maxischermo.

Sullo schermo vengono pubblicati anche i messaggi dei clienti, fatti tramite SMS oppure Twitter: prima della proiezioni il messaggio viene filtrato automaticamente da un robot e manualmente da un cassiere nel tempo libero.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari per la fruizione del servizio.

Leggi l'informativa